Il Pantheon e il foro sulla cupola

Il Pantheon e il foro sulla cupola
 La cupola del Pantheon a quasi due millenni dalla sua costruzione è ancora oggi una delle cupole più grandi di tutto il mondo, e nello specifico ancora oggi la più grande costruita in calcestruzzo non armato con oltre 43 metri di diametro.
 
L' apertura in alto o Oculo ha un diametro di ben nove metri, si osservano fenomeni astronomici all'interno dell'edificio architettonico tanto da essere stato da alcuni definito "un tempio solare". Ad esempio, il 21 aprile, Natale di Roma, a mezzogiorno, un raggio di sole penetra dall'oculo all'interno e colpisce il portale d'accesso.
 
Una di quelle leggende, sopravvissuta fino ai nostri giorni, racconta che nelle giornate di pioggia le gocce d' acqua non penetrano all' interno del monumento.
 
La verità è che quando piove l' acqua entra, sul pavimento si trovano diverse aperture per drenare l' acqua, è però vero che l’apertura incanala l' aria calda all' interno dell' edificio che, spostandosi verso l' alto, fuoriesce dall' oculos, creando una corrente d' aria ascensionale.
 
Quando la pioggia non è troppo violenta, questa corrente può riuscire effettivamente a respingere le gocce o a ridurle in tante piccole goccioline che si perdono nell' aria.
Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento