Roosevelt, la luce è uscita dalla mia vita

Roosevelt, la luce è uscita dalla mia vita

Nel 1880, Theodore Roosevelt sposò Alice Hathaway Lee di Chestnut Hill nel Massachusetts.

Il 14 febbraio 1884 la moglie morì a causa di insufficienza renale non diagnosticata, (a quei tempi chiamata morbo di Bright) due giorni dopo la nascita della loro figlia Alice.La sua gravidanza aveva mascherato la malattia.

La madre di Theodore Roosevelt, Mittie, morì di febbre tifoide lo stesso giorno, alle 3 del mattino, circa undici ore prima, nella stessa casa. Dopo la morte quasi simultanea di sua madre e di sua moglie, Roosevelt lasciò la figlia alle cure di sua sorella, Anna "Bamie/Bye" in New York City. Nel suo diario, scrisse una grande 'X' sulla pagina e poi, "La luce è uscita dalla mia vita."

Per il resto della sua vita, Roosevelt non parlò mai di sua moglie Alice, né pubblicamente né privatamente, e non scrisse di lei nella sua autobiografia.

Come curiosità è un lontano cugino di Franklin Delano Roosevelt (32° Presidente degli Stati Uniti d' America e famoso per il secondo conflitto mondiale) ed è uno dei 4 presidenti scolpiti sul Monte Rushmore (assieme a quelli di George Washington, Thomas Jefferson e Abraham Lincoln) edè ancora oggi il più giovane presidente essendo entrato in carica a soli 42 anni come 26° Presidente degli Stati Uniti d'America

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento

Raccomandate on line