La conquista di Tunisi, la resa della Germania

La conquista di Tunisi, la resa della Germania

Un soldato tedesco giace disteso contro un mortaio dopo un attacco alla baionetta a Tunisi, Tunisia, 17 maggio, 1943.

La campagna di Tunisia si combatté, durante la seconda guerra mondiale, tra le forze alleate anglo-americane e quelle italo-tedesche e segnò la fase finale delle lunga campagna del Nordafrica, iniziata nell'estate 1940 e proseguita con alterne vicende fino al 13 maggio 1943 tra le quali la famosa battaglia di El Alamein la prima di una serie di sconfitte Italo-Tedesche.

In quella data le forze alleate, ormai nettamente superiori numericamente e materialmente, sconfissero definitivamente le residue forze dell'Asse, entrarono a Tunisi e Biserta e costrinsero alla resa le ingenti truppe nemiche rimaste tagliate fuori nell'ultimo ridotto tunisino.

La resa fu firmata il 9 maggio dal generale Gustav Von Vaerst, comandante della 5a divisione panzer, Rommel aveva lasciato a lui il comando il 7 marzo per rientrare in Germania.

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento

Raccomandate on line