Pozzi incendiati in Iraq

Pozzi incendiati in Iraq

Alla fine della Guerra del Golfo, terminata nel 1991, le truppe irachene di Saddam Hussein in ritirata dal Kuwait, che vedevano sfumare i propri piani espansionistici, diedero fuoco ad oltre 600 pozzi petroliferi locali provocando innumerevoli danni economici e ambientali.

In questo suggestivo scatto della collezione di Sebastião Salgado, pubblicata per la prima volta 25 anni dopo il terribile incidente, viene immortalato uno dei numerosi ingegneri e tecnici specializzati che furono convocati con urgenza da ogni parte del mondo per cercare di spegnere l'incendio e limitare i danni.

Articolo di: Luca Scuriatti



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento