John Belushi muore a 33 anni

John Belushi muore a 33 anni
La sera del 4 marzo 1982 John Belushi va ad una festa presso l'Hotel Chateau Marmont a Hollywood: al party sono presenti anche Robert De Niro e Robin Williams. Poche ore prima, preleva 1500 dollari dal suo manager Bernie Brillstein per comprare una chitarra: acquista invece un pedale per la sua batteria e col resto una dose di cocaina e una di eroina.
 
Torna all'hotel la sera e dopo la festa va nel suo bungalow (il numero 3) insieme alla cantante Cathy Evelyn Smith, entrambi ubriachi: come affermato da Cathy in una successiva intervista, la donna sbaglia la proporzione tra una sostanza e l'altra e con una siringa inietta il mix di cocaina ed eroina a John, il quale subito dopo si mette a letto. La mattina dopo sul tardi il suo amico Bill Wallace lo trova privo di vita: gli pratica immediatamente un massaggio cardiaco, senza successo.  Quindi chiama un'ambulanza e contatta il suo manager Bernie.
 
Dopo circa mezz'ora di tentativi per rianimarlo, il medico legale Thomas T. Noguchi dichiara il decesso. Intanto sopraggiunge la Polizia per circondare la zona al fine di contenere la folla che si è radunata lì fuori.
 
Cathy Evelyn Smith poco dopo rivela di aver fatto l'iniezione in stato di ebbrezza: scappa all'estero per poi tornare in America nel 1986, quando sconta 15 mesi di reclusione.
 
John Belushi è stato tumulato all'Abel's Hill Cemetery a Martha's Vineyard, Massachusetts; ai suoi funerali, tenutisi con rito ortodosso, sono presenti il suo grande amico Dan Aykroyd sulla sua moto,  seguito dal fratello Jim, dai genitori Adam e Agnes, dai fratelli Billy e Marian e da tutti i suoi amici e conoscenti che hanno lavorato con lui: Bill Murray, Chevy Chase, Eric Idle, Carrie Fisher e altri.
 
Pochi mesi prima di morire John, scherzando, chiede a Dan se al suo funerale gli avrebbe suonato la canzone "The 2000 Pound Bee", traducibile in italiano come "L'ape da una tonnellata" dei The Ventures: l'amico mantiene la promessa. È cosa nota che dopo la morte di John, Dan ha una forte crisi depressiva che lo porta a ritardare i suoi impegni cinematografici.
 
John Belushi avrebbe dovuto a breve cominciare le riprese di un nuovo film, "Ghostbusters - Acchiappafantasmi"; la prima versione della sceneggiatura, scritta da Dan Aykroyd insieme a Harold Ramis, vede infatti come interpreti principali Belushi, Aykroyd ed Ernie Hudson, tre membri del cast originale del Saturday Night Live. L'improvvisa morte di Belushi fa però ritardare di due anni il progetto, che viene realizzato solo nel 1984: quello che doveva essere il suo ruolo viene ricoperto da Bill Murray.
 
Oltre a Ghostbusters, John Belushi avrebbe dovuto affiancare nuovamente il suo amico Dan Aykroyd anche nel film "Una poltrona per due" nel quale viene sostituito da Eddie Murphy.
Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento