Come nasce una canzone: My way

Come nasce una canzone: My way

Il 30 dicembre 1968 Frank Sinatra incide My Way. Paul Anka ha scritto il testo sulle note di Comme d'habitude di Claude François, che aveva a sua volta utilizzato un motivo composto da Jacques Revaux.

Paul Anka, che si trovava nel 1968 in Francia, ascoltò Comme d'habitude alla radio.

Colpito dal brano, pensò a un adattamento in inglese. Dopo essersi recato a Parigi per trattare l'acquisto dei diritti, compose i versi e sottopose la canzone, intitolata ora My Way (A modo mio), a Frank Sinatra.

La versione inglese non è un adattamento, ma un testo a sé stante, che non ha nulla a che vedere con la versione originale: è la storia di un uomo, forse vicino alla morte, che traccia un bilancio della sua vita e non ha molti rimorsi poiché ha sempre vissuto a modo suo. Il tema calzava a pennello per Sinatra, che però non ne fu colpito.

A convincerlo ci pensò sua figlia Nancy: secondo lei era appropriato per il padre che incarnava il mito americano del self-made man.

Sinatra ammise più volte di odiare la canzone, che pure era stata "molto buona con lui", opinione confermata dall'altra figlia Tina in un'intervista alla BBC: il padre la trovava "autoindulgente e autodeclamatoria".

Il brano diventa subito un simbolo del repertorio del grande Frank e viene ripreso da molti altri artisti tra cui Elvis Presley, Mireille Mathieu, Sid Vicious, Nina Hagen e più recentemente Michael Bublé.

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

I vostri commenti

  • Concicristiana

    08 Marzo 2020

    Sinatra un grande ,May way stupenda nessuno meglio di lui poteva interpretarla grande anche Paul Anka

    Rispondi al commento
Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento

Raccomandate on line