Come nasce una canzone: A mano a mano

Come nasce una canzone:

Seppur la paternità spetti a Riccardo Cocciante, il grande successo di A mano a mano è dovuto alla versione live di Rino Gaetano.
La leggenda, raccontata dal regista Ferzan Özpetek, narra che nel bel mezzo di un concerto il giovane cantautore calabrese avesse intravisto la sua ex fidanzata andare via.

La canzone è stata registrata il 4 maggio 1981 nell'album Qconcert realizzato da Riccardo Cocciante insieme a Rino Gaetano e il gruppo New Perigeo.
La versione più leggera e allegra di Rino Gaetano sia dei toni, che dello stile e del ritmo (più incalzante rispetto all’originale), suggeriscono un ricordo felice che non appare come un capitolo chiuso, bensì come una paragrafo interrotto a metà.

«....E a mano a mano vedrai che nel tempo
Lì sopra il suo viso lo stesso sorriso
Che il vento crudele ti aveva rubato
Che torna fedele
L’amore è tornato
Ma dammi la mano e torna vicino
Può nascere un fiore nel nostro giardino
Che neanche l’inverno potrà mai gelare
Può crescere un fiore da questo mio amore per te.....»

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

I vostri commenti

  • Luigi

    30 Agosto 2017

    Incredibili, unici

    Rispondi al commento
Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento