Uomini nella Nazionale femminile di calcio Iraniana

Uomini nella nazionale femminile Iraniana

Non ci sarebbero solo donne nella Nazionale iraniana femminile di calcio.
Le calciatrici iraniane giocano con il capo coperto dal velo e con pantaloni lunghi fino agli scarpini.
Nella squadra giocherebbero anche otto “uomini”, secondo i sospetti rilanciati dalla tv satellitare al-Arabiya.”Giocano nella squadra femminile senza aver completato gli interventi per il cambio di sesso“, ha detto Mojtabi Sharifi, funzionario descritto come persona ben informata sul campionato iraniano, in un’intervista al sito web iraniano Young Journalists Club.
In Iran, noto per le rigide norme sulla “morale”, gli interventi di cambio di sesso vennero autorizzati da una fatwa (editto religioso) emessa addirittura dal fondatore della Repubblica Islamica, l’ayatollah Khomeini. Con il cambio di sesso si ottengono tutti i diritti della sessualità scelta.
Sharifi non ha precisato di quali giocatori si tratterebbe e ha accusato la Federcalcio iraniana di essere responsabile per lo “scandalo immorale“. Alle sue affermazioni non è arrivata alcuna replica ufficiale.
Nel 2015 era stato il britannico Telegraph a scrivere che nella Nazionale femminile giocavano quattro uomini, che non avevano completato l’operazione per il cambio di sesso o soffrivano di disturbi legati allo sviluppo.

Se da una parte si può criticare il comportamento antisportivo, sorprende e deve far riflettere l'apertura legislativa sulle scelte sessuali dei singoli.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento