La più grande partita che nessuno ha mai visto

Chuck Daly forma due squadre per gli allenamenti per le olimpiadi del 1992.

La bianca guidata da Jordan con Malone, Ewing, Pippen, e Bird.
La blu guidata da Magic con Barkley, Robinson, Mullin, e Laettner.

Magic da una parte, Jordan dall’altra.
Qui si decide il leader. Magic era il leader fuori dal campo e portavoce del Team ma un nuovo re stava per prendere il trono.

Ecco il racconto di Johnson:

«Al quarto giorno di allenamento eravamo sopra di qualcosa come 12-2. Così sono andato da lui e gli ho detto: “Ehi, se non diventi Air Jordan, oggi ti soffiamo via!” Beh, Jimmy, i suoi occhi sono diventati grossi così. La sua lingua è scesa fino al mento. Ha messo una tripla e mi ha guardato con la lingua di fuori. Poi è tornato, ha messo un’altra tripla e mi ha guardato di nuovo allo stesso modo.
Beh, poi è arrivato il canestro più incredibile che abbia mai visto. Jordan arriva dalla destra e stacca, anche David Robinson salta. Poi Jordan rimane “seduto per aria” ad aspettare che Robinson scenda e quando questi torna a terra, gli gira attorno con un 360° con la lingua fuori e schiaccia. In una partita d’allenamento! E io rimango così: “Oh Cielo!”. Michael Jordan è incredibile."»

A fine partita Michael Jordan si avvicina a Magic e Larry Bird e gli dice sorridendo «there's a new sheriff in town»


Michael Jordan dichiarerà: “E’ la migliore partita in cui abbia partecipato”.

Articolo di: Luca Scuriatti



Personaggi citati nell'articolo

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento