Muore Robin Williams

Robin williams

L' 11 Agosto 2014 muore suicida Robin Williams nella sua casa in California impiccato con una cintura.

Susan Schneider, moglie dell’attore Robin Williams dal 2011, sulle pagine di Neurology, parla dell’ultimo anno del marito, morto suicida nel 2014:

«Ho visto l’uomo più coraggioso del mondo alle prese con il ruolo più difficile della sua vita», scrive ricordando la comparsa dei primi sintomi, nel 2013.

«Aveva un tremore alla mano sinistra, problemi di stomaco, insonnia e attacchi di panico. L’olfatto diminuiva. Non riusciva più a controllare l’ansia». Poi arriva anche la perdita della memoria. All’improvviso, mentre girava Notte al Museo 3. «Solo qualche mese prima aveva recitato in teatro, facendo anche due spettacoli al giorno, senza avere alcun problema. Di punto in bianco non riusciva più a ricordare nemmeno una battuta». La diagnosi, dopo tanto peregrinare, è dura: «Demenza da corpi di Lewy», una malattia neurodegenerativa legata a Parkinson e Alzheimer, che lo portava ad alternare lucidità e insensatezza.

Se gli fosse andata bene avrebbe avuto magari tre anni di vita - ha aggiunto Susan - e sarebbero stati tre anni duri, probabilmente sarebbe stato internato...Alla fine non aveva nemmeno più il controllo della sua voce, era sobrio completamente, pulito, ma soffriva di ansie

Negli ultimi giorni, però, la situazione pareva stabilizzata: «In quell’agosto sembrava tranquillo. Quella domenica siamo andati a letto augurandoci la buonanotte, come sempre. Mi disse “Buonanotte, amore mio”».

La mattina dopo viene trovato morto impiccato nella sua villa a Paradise Cay, in California.

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento

Raccomandate on line