L’ antenato comune a tutte le persone con gli occhi azzurri

L’ antenato comune a tutte le persone con gli occhi azzurri

Un tempo, tutti gli esseri umani avevano gli occhi marroni; 10.000 anni fa, qualcuno del Mar Nero ha sviluppato una mutazione genetica in grado di generare gli occhi azzurri.

Tutte le persone con gli occhi blu hanno un singolo antenato comune.

Lo ha dimostrato una ricerca danese del 2008, condotta dal professor Hans Eiberg. Secondo i risultati di questo studio, un tempo tutti gli esseri umani avevano occhi marroni.

Quando, tra i 6.000 e i 10.000 anni fa, una mutazione casuale in un individuo ha dato origine agli occhi azzurri.

Il colore degli occhi è un tratto poligenetico: più geni concorrono a questa caratteristica. Ma un gene particolarmente importante è quello OCA2, situato nel cromosoma 15. Questo gene è coinvolto nella produzione di melanina, che regola il colore della pelle, dei capelli e degli occhi.

Il gene OCA2, non prima di 10.000 anni fa, è mutato in un nostro antenato del Mar Nero,  che fa in modo che venga prodotta meno melanina nell’iride, “diluendo” il colore marrone nell’occhio.

Gli individui con gli occhi blu hanno un limitatissimo grado variazione nella quantità di melanina negli occhi. Gli altri colori, invece, sono caratterizzati da una gamma di variazioni molto maggiore. Proprio da questo il professor Eiberg ha potuto confermare che tutte le persone con gli occhi blu hanno un unico antenato comune, che ha tramandato la propria mutazione del gene OCA2.

Oggi, benché il colore degli occhi non dipenda da un solo gene, il colore azzurro degli occhi è tramandato in modo simile a quello dei tratti recessivi (ovvero, entrambi i genitori devono tramandare il tratto per permettergli di esprimersi).

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento