L’Aquila Arpia a rischio estinzione

L’Aquila Arpia a rischio estinzione

L'arpia è minacciata dalla deforestazione. Passa gran parte del tempo a cacciare e viene principalmente avvistata in transito. In Brasile è quasi completamente scomparsa dalla Foresta atlantica e vive in pochi esemplari nelle zone più remote del Bacino dell'Amazzonia.

A prima vista potrebbe sembrare un uomo in maschera, invece si tratta del rapace più potente e maestoso presente sulla Terra. 

Stiamo parlando dell’aquila arpia (Harpia harpyja) una specie originaria delle foreste pluviali, caratterizzata da notevoli dimensioni e da uno sguardo quasi umano sono tra le aquile più grandi presenti sul nostro Pianeta: sebbene pesino al massimo una decina di chili, la loro altezza può raggiungere i due metri, mentre l’apertura alare va dai due ai quattro metri. 

Le aquile arpie sono carnivore e grazie agli artigli potenti di cui sono dotate, riescono a predare oltre ad altri uccelli anche mammiferi di medie dimensioni, come bradipi, istrici e scimmie. 

Questo splendido e imponente rapace purtroppo rientra tra le specie prossime all’estinzione secondo l’Unione internazionale per la conservazione.

L’aquila arpia è infatti minacciata dalla deforestazione che sta via via distruggendo il suo habitat naturale: al momento esistono soltanto circa 50mila esemplari di arpia in tutto il mondo.

Articolo di: Filippa Marinetti



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento