Il popolo di uomini subacquei

Il popolo di uomini subacquei

Il loro popolo si chiama Bajau Laut, e vivono nel sud-est dell'Asia. Essi spendono circa il 60% della loro vita di tutti i giorni sott'acqua per pescare.

L'immersione più profonda che hanno raggiunto è di 79 metri in free-diving, e la più lunga apnea è durata più di 3 minuti. Una ricerca pubblicata sulla rivista "Cell" ha messo in evidenza come i Bajau mostrino una milza più grande rispetto ad altri popoli che, invece di pescare, si sostentano coltivando la terra.

Questa particolarità interessa anche i membri dei Bajau che non sono soliti fare immersioni. Questo potrebbe essere un tratto ereditato. Le dimensioni della milza risultano essere molto importanti per le immersioni, poiché essa rappresenta una "riserva" in cui le cellule sanguigne vengono immagazzinate.

Durante un'immersione, la milza si contrae e spinge queste cellule extra in circolazione nel sangue, aumentando la capacità di trasporto di ossigeno. Una ricerca più approfondita su questo meccanismo potrebbe aiutare a combattere l'ipossia, ossia una condizione patologica determinata da una carenza di ossigeno nell'intero organismo o in una sua regione.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento

Raccomandate on line