Esagono su saturno

Esagono su saturno

Nel 1981 la sonda Voyager 1 fotografò per la prima volta il polo nord di Saturno scoprendo una conformazione nebulosa dalla singolare geometria esagonale, ogni lato dell'esagono misura circa 13.800 km, maggiore del diametro della terra.

La forma di questa sorta di uragano è dovuta, come spiegato con un esperimento presso l'Università di Oxford, alla differenza di velocità che c'è tra i venti che soffiano al centro e quelli che soffiano sui lati dell'esagono.

Le fotografie che vedete sono più recenti e sono state scattate dalla sonda Cassini, essa ha documentato inoltre il cambiamento del colore dell'esagono negli anni da blu a giallo, sintomo forse del cambio di stagione.

 

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento