Morte di Salvador Allende

Morte di Salvador Allende

L'11 settembre 1973 moriva Salvador Allende. E con lui, un esperimento politico senza precedenti, ovvero quello di un governo con forti componenti marxiste democraticamente eletto.

Negli anni successivi il Cile, sotto la dittatura di Pinochet, conoscerà una forte repressione che porterà alla morte di migliaia di oppositori politici.Lo ricordiamo con l'ultima foto del presidente cileno, scattata al palazzo della Moneda, e con un pezzo del suo ultimo discorso alla nazione.

« Viva il Cile! Viva il popolo! Viva i lavoratori! Queste sono le mie ultime parole e ho la certezza che il mio sacrificio non sarà vano, ho la certezza che, per lo meno, ci sarà una lezione morale che castigherà la vigliaccheria, la codardia e il tradimento. »

Allende morì poco dopo il discorso in circostanze che rimasero a lungo oscure e solo in seguito si attribuì la sua morte ad un suicidio con un colpo di mitragliatrice alla testa.

Articolo di: Valentina Rossi



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento