Testamento politico di Bettino Craxi

Un lungo video in esilio prima della sua morte ad Hammamet il 19 gennaio 2000.

Allorquando sarà possibile una analisi storica sulla figura di Bettino Craxi, scevra dalle attuali passioni, si vedrà, che i suoi meriti saranno superiori ai suoi errori rendendo possibile la sua collocazione tra i personaggi più eminenti della storia politica italiana, europea e mondiale.

Lo Stato italiano aveva, probabilmente, il dovere di esercitare una forma di clemenza nei confronti di questa grande figura di italiano, di socialista e di uomo di Governo soprattutto per i meriti che aveva acquisito nei lunghi anni di impegno politico e di Governo.

L’esercizio della clemenza è virtù delle democrazie mature; la vendetta politica, viceversa, è maggiormente propria di altri tipi di sistemi politici.

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento