Veglia funebre di JFK al Campidoglio

Veglia funebre di JFK al Campidoglio

Il funerale di John Fitzgerald Kennedy, assassinato a Dallas il 22 novembre 1963, fu un funerale di stato celebrato nella cattedrale di St. Matthew a Washington lunedì 25 novembre.

Il feretro del Presidente, dopo essere stato disposto nella stanza orientale della Casa Bianca per 24 ore, fu trainato a cavallo al Campidoglio di Washington.

La domenica, l'esequie di JFK poste sul carro trainato da cavalli, che aveva già trasportato Franklin D.Roosevelt e il milite ignoto, percorse la Pennsylvania Avenue per giungere al Campidoglio, tra file di soldati con le bandiere dei 50 Stati dell'Unione. I soli rumori nell'aria erano i battiti dei tamburi desonorizzati e lo scalpitio degli zoccoli dei cavalli.

Circa 300.000 persone osservarono la vedova che, tenendo per mano i suoi due bambini, conduceva il lungo corteo di persone addolorate.

Nella sala rotonda del Campidoglio, Jacqueline e la figlia Caroline si inginocchiarono a fianco del catafalco sul quale c'era la bara del marito. Brevi elogi furono fatti dal Capo del Senato Mike Mansfield del Montana, dal giudice Earl Warren e dal presidente della Camera McCormack.

Durante le 18 ore di apertura al pubblico, si riversarono compostamente circa 250.000 persone, che attesero anche 10 ore, in strette file da 10, pur di accedere alla camera mortuaria a rendere omaggio.

Molta gente piangeva alla vista della bara e i poliziotti continuamente facevano muovere le due file verso l'uscita sul lato ovest, di fronte al centro commerciale.
La camera avrebbe dovuto chiudersi alle 9.00 pm, ma per la lunga fila di persone, la chiusura fu posticipata al mattino successivo.

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento