Cercando di essere coraggiosi con il cuore che si rompe

Cercando di essere coraggiosi con il cuore che si rompe

Un ragazzo giapponese in piedi dopo aver portato il suo fratello minore morto a una pira di cremazione, nel 1945

Nella foto che mostriamo è del 5 settembre 1945, il ragazzo si erge eretto, avendo fatto il suo dovere portando il fratello morto in un luogo di cremazione. 

La postura era un'evidente influenza militare. Guardando il ragazzo che porta il suo fratello minore sulla schiena, Joe notò che si mordeva il labbro inferiore mantenendo quello superiore rigido e scrisse «cercando di essere coraggiosi con il cuore che si rompe». Questa foto ha incarnato lo spirito di una nazione.

Joe O'Donnell, l'uomo che ha scattato questa foto a Nagasaki, è stato inviato dalle forze armate statunitensi per documentare i danni inflitti al Giappone causati dalle bombe atomiche.
A partire dal settembre 1945, per sette mesi, viaggiò attraverso il Giappone occidentale, cronometrando la devastazione, rivelando la situazione dei morti, i feriti, i senzatetto e gli orfani. Le immagini della sofferenza umana erano incisi sia sui suoi negativi che sul suo cuore.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento

Raccomandate on line