La prima guerra del Congo

Genocidio in Ruanda

Un bambino ruandese avvolto in una giacca a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo. Diverse migliaia di persone nel novembre del 1996 si spostarono dalla città di Bukavu fino a Goma.

Nella zona dei Grandi Laghi vennero istituiti nella seconda metà degli anni Novanta diversi campi profughi per gli sfollati delle guerre che si combatterono nella zona.

Tra il 1996 e il 1997 ci fu la prima guerra del Congo: le forze armate del Rwanda invasero l’allora Zaire (oggi Repubblica Democratica del Congo), deposero l’allora presidente Mobutu Sésé Seko e lo sostituirono con il leader dei ribelli Laurent-Désiré Kabila.

Le operazioni militari e la conseguente destabilizzazione delle regioni orientali dello Zaire furono una delle conseguenze del genocidio in Ruanda. Fu una delle crisi umanitarie peggiori degli ultimi trent'anni.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento