Make America cry again

Il 12 agosto 2017 in una manifestazione per la supremazia bianca (per evitare di dover rileggere la data è corretta 2017) una donna viene uccisa e diverse persone ferite per gli scontri.

Riportiamo di seguito il filmato che ha postato Christopher Cantwell, un omofobo di 36 anni neo-nazista per la supremazia bianca, che ha partecipato al rally bianco dello scorso fine settimana a Charlottesville, in Virginia.

Pochi giorni dopo la manifestazione, Cantwell ha appreso che c'era un mandato per il suo arresto dopo che era stato ripreso in un video dove diceva che aveva una pistola ed era "pronto per la violenza".

Ha quindi inviato un video dal cellulari su YouTube letteralmente singhiozzando dicendo di essere in difficoltà con la legge.
"Mi è stato detto che c'è un mandato per il mio arresto", ribatte. "Con tutto quello che sta succedendo, non credo che sia molto saggio per me andare da nessuna parte. C'è uno stato di emergenza. La Guardia Nazionale è qui! "

(Va notato che la presenza della Guardia Nazionale è dovuta a ragazzi come lui).

"Voglio essere tranquillo. Voglio essere conforme alla legge. Questo è stato intero punto di questo, "continua Cantwell. "Sto guardando CNN parlare di questo come una violenta protesta nazionalista bianca. ......" non traduciamo oltre ma spero che aiuti tutti a riflettere che l'odio è inutile.

Fomentare dei potenziali bravi ragazzi e rovinargli la vita perché fomentati da politici o giornalisti che cercano maggiori consensi è una vera piaga amplificata da internet.

Si creano delle bolle di informazione (per chi è interessato Approfondimento sulle bolle di informazioni >>) intorno a queste menti più deboli e spesso emarginate della società.

Cerchiamo di essere più umani.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento