Mario (Terence Hill) Girotti

Nato a Venezia
il 29/03/1939
Professione: Attore e regista
Wikipedia


Terence Hill, pseudonimo di Mario Girotti, è noto a livello internazionale per i film recitati al fianco di Bud Spencer.

Il padre italiano originario di Amelia(Terni), Girolamo Girotti, e da madre tedesca originaria di Dresda, Hildegard Thieme. Nel 1943, all'età di quattro anni, si trasferisce con la famiglia in Germania, presso Lommatzsch (in Sassonia), cittadina natia dei nonni materni, a causa del lavoro del padre, un chimico impiegato presso la Schering.

Mario, secondogenito di tre figli (Odoardo e Piero, che hanno avuto piccole esperienze in ambito cinematografico in tenera età), trascorre la primissima infanzia assieme ai nonni a Lommatzsch, durante i bombardamenti anglo-americani della seconda guerra mondiale. Ritorna poi in Italia nel 1945, all'età di sei anni, dove si stabilisce ad Amelia, il paese natio del padre.

L' esordio sul grande schermo avviene quindi come attore bambino in maniera quasi casuale quando viene notato dal regista Dino Risi durante una gara di nuoto. Mario viene scritturato per una piccola parte del film Vacanze col gangster (1951).

Girotti continua a recitare regolarmente da adolescente negli anni cinquanta per pagarsi gli studi, mentre frequenta il liceo classico e quindi la facoltà di lettere e filosofiaall'Università di Roma.

Nel 1963 Luchino Visconti, uno dei più importanti registi neorealisti, lo scrittura per una piccola parte nel film Il Gattopardo, dove interpreta il ruolo di un garibaldino, il conte Cavriaghi, e ha l'opportunità di recitare con attori del calibro di Alain Delon, Burt Lancaster e Claudia Cardinale.

Nel1967 sposò Lori Zwicklbauer, una ragazza statunitense di origine tedesca, conosciuta lo stesso anno sul set del film campione d'incassi Dio perdona... io no!

Sullo stesso set conobbe Carlo Pedersoli, alias Bud Spencer, il futuro compagno di scena. Seguendo una moda dell'epoca i due attori, per fare colpo a livello internazionale, assunsero dei nomi d'arte americani in quanto considerati più adatti per un film western: la produzione consegnò a Mario Girotti una lista di venti possibili nomi e gli chiese di sceglierne uno entro 24 ore. Scelse "Terence Hill" perché suonava bene e perché le iniziali erano le stesse del nome e cognome di sua madre (Hildegard Thieme).

Il 7 maggio 2010 i due hanno ricevuto insieme il David di Donatello alla carriera.

Ufficio Postale

Articoli che parlano di Mario (Terence Hill) Girotti