Il primo caso di stalking in California

Il primo caso di stalking in California

Il primo Stato in assoluto a introdurre il reato di stalking fu la California nel 1990, in seguito a quel 18 Luglio.
Quella mattina uno straniero in polo gialla si aggirava guardingo nella città di West Hollywood, California, con una cartella ingombrante. Fermava passanti, gli mostrava le foto di una giovane attrice chiedendo loro se la conoscessero e dove abitasse.

Una testimone incappò in lui due volte ma disse “si sa com’è Los Angeles: ti fermi un secondo a pensare, poi continui per la tua strada”. Robert Bardo invece non era per niente distratto, pare avesse ingaggiato anche un detective – inutilmente – pur di raggiungere quell’appartamento al 120 di Sweetzer Ave N. Lì abitava Rebecca Schaeffer, attrice ventiduenne nota al pubblico del piccolo schermo per la fortunata serie televisiva My sister Sam.

Quella mattina la Schaeffer era in trepidazione perché stava per andare ad un provino concorrendo per ricevere una parte nel Padrino – parte III: la consacrazione a star del cinema. Attendeva che le venisse consegnata una copia della sceneggiatura, ma alla sua porta bussò per due volte solo Robert Bardo.

Questi era da anni uno stalker personale della giovane donna e quando bussò la prima volta per chiederle un autografo, lei acconsentì e lo congedò esortandolo a non farsi più rivedere. Lui giudicò quel suo gesto freddo ed insensibile, così andò a mangiare un piatto di onion rings e cheescake non distante da lì. Un’ora dopo suonò nuovamente il campanello, questa volta con la pistola in mano. Un colpo secco al petto, le grida e la fuga di Bardo.

L’assassino portava una copia del giovane Holden con sé, insieme alle foto della Schaeffer, e in mezzo alle prove in tribunale figurò anche il romanzo di Salinger.

Rebecca Schaeffer aveva recitato in una scena osé del film Class Struggle con un attore e ciò infastidì smisuratamente Bardo: non poteva tollerare che questa ragazza innocente fosse diventata una donna adulta, “one more of the bitches of Hollywood” disse furioso.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento