Beppe Alfano viene ucciso dalla mafia

Beppe Alfano viene ucciso dalla mafia

Giuseppe Aldo Felice Alfano, detto Beppe, è stato un giornalista italiano che ha svolto numerose inchieste giornalistiche come cronista antimafia.

Ucciso per mano di Cosa Nostra la sera dell'8 gennaio 1993, a bordo della sua Renault rossa, con tre colpi di una pistola calibro 22: uno in bocca, uno alla tempia destra e uno al torace.

Del suo omicidio sono stati individuati solo gli esecutori materiali, mentre i mandanti sono ancora sconosciuti. Oltre che giornalista fu anche insegnante di educazione tecnica alle scuole medie.

Il giorno in cui è stato ucciso non aveva neanche il tesserino da giornalista (non si iscrisse mai all’Ordine per una sua posizione di protesta contro esistenza stessa dell'albo medesimo. Gli venne concessa l'iscrizione all'albo dei "Giornalisti pubblicisti" alla memoria.

Articolo di: Filippa Marinetti



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento