Viene ucciso Martin Luther King

Viene ucciso Martin Luther King

Giovedì 4 aprile 1968 King stava nella camera 306 al Lorraine Motel a Memphis. King e Abernathy avevano soggiornato nella camera 306 al Lorraine Motel così spesso che era conosciuta come "Suite King Abernathy".

Secondo il biografo Taylor Branch, le sue ultime parole furono per il musicista Ben Branch, del quale era previsto un evento per quella sera. King disse:"Ben, non dimenticare stasera di cantare Il signore sia lodato, e soprattutto di cantarlo bene!"

King era fuori nel balcone di fronte alla sua camera quando alle 18:01 fu colpito da un singolo proiettile calibro 30-06 sparata da un Remington 760. Il proiettile entrò attraverso la guancia destra di King, spaccando la mascella e diverse vertebre mentre scendeva lungo il suo midollo spinale, tagliando la vena giugulare e le arterie maggiori prima di fermarsi sulla spalla. La forza del colpo strappò la sua cravatta. King cadde violentemente all'indietro sul balcone, incosciente.

Poco dopo lo sparo, i testimoni hanno visto un uomo, più tardi riconosciuto in James Earl Ray, fuggire da una casa affittacamere dall'altra parte della strada dal Lorraine Motel. Ray aveva affittato una stanza lì. La polizia ha trovato un pacchetto scaricato vicino al sito, che comprendeva un fucile e un binocolo, entrambi con le impronte digitali di Ray. Ray aveva acquistato il fucile con un altro nome sei giorni prima. Venne lanciata una caccia all'uomo a livello mondiale che culminò nell'arresto di Ray all'aeroporto Heathrow di Londra due mesi dopo.

Abernathy udì il colpo dentro la stanza del motel e corse sul balcone dove trovò King sanguinante dalla ferita nella guancia. Andrew Young, un collega della Southern Christian Leadership Conference, credette prima che King fosse morto, poi sentì una pulsazione.

King venne portato immediatamente al St. Joseph Hospital, dove i medici hanno aperto il petto e hanno eseguito la rianimazione cardiopolmonare, ma non riacquistò coscienza e venne dichiarato morto alle 19:05. Secondo Taylor Branch, l'autopsia di King ha rivelato che il suo cuore era nella condizione di un uomo di 60 anni, che Branch attribuisce allo stress dei 13 anni di King nel Movimento per i diritti civili.

Articolo di: Antonio Schivardi



Personaggi citati nell'articolo

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento