Muore Kaos, il cane eroe di amatrice

Viene avvelenato Kaos, il cane eroe di amatrice

Si chiamava Kaos ed era stato tra gli eroi a quattro zampe di Amatrice ed è morto il 28 lugio 2018. 

In attesa dell'ufficialità dei referti - per alcuni di essi occorrerà un lasso di tempo molto lungo - che ha potuto esaminare in questi giorni la carcassa del pastore tedesco, all'istituto zooprofilattico di Teramo, non ha avuto molti dubbi. Il quadro è compatibile con quello di una morte naturale.

Per i risultati degli esami tossicologici, che potrebbero escludere definitivamente l'ipotesi avvelenamento, ci vorrà ancora del tempo. Ma l'autopsia sembra non lasciare dubbi. È morto a causa di una grave patologia acuta, forse cardiaca.

"Il corpo senza vita del pastore tedesco - prosegue Sidoli - è stato trovato da Fabiano Ettore, il suo istruttore, nel giardino di casa a Sant'Eusanio Forconese, comune in provincia dell'Aquila.”

In lacrime il proprietario, l'aquilano Ettorre: "Non ho parole, non riesco a comprendere un atto così orribile". In un primo momento si ipotizzava morte da avvelenamento.

Sul suo profilo Facebook l'addestratore ha lasciato l'ultimo saluto per Kaos: "Ciao amico mio! Hai lasciato un vuoto incolmabile per mano di una persona meschina. Continua il tuo lavoro lassù continua a cercare dispersi, a salvare vite umane. Non provare odio per chi ti ha fatto ciò. Hai lavorato giorno e notte, quando è servito non ti sei mai risparmiato. Sei stato un amico fedele abbiamo condiviso e diviso casa, divano, tutto. Corri amico mio, corri non ti fermare un giorno ci abbracceremo nuovamente".

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento