Il santo di Baylovo

Il santo di Baylovo

Alcuni lo chiamano “Il santo di Baylovo”, il luogo dove è nato nel 1914. Questo signore si chiama Dobri Dobrev,  ha perso la maggior parte del suo udito durante la seconda guerra mondiale, da decenni percorre 25 chilometri al giorno, dal suo villaggio alla città di Sofia, in Bulgaria, indossando gli abiti e le scarpe che lui stesso ha fatto con le proprie mani, e passa la giornata chiedendo l’elemosina.

La cosa strana, osservando le condizioni di quest’uomo, è che lui non mendica per se stesso poiché riesce a vivere della sua pensione.

Tutto il denaro che ha raccolto negli anni (stimati in circa 40.000 euro) li ha donati ad orfanotrofi in difficoltà finanziarie, che rischiavano la chiusura. 

È amato da tutti. Lo chiamano “Dyado Dobri” (Nonno Dobri) e rappresenta tutto ciò che di buono può essere fatto, nella maniera più altruistica possibile.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento