Le cascate del Niagara senza acqua

Le cascate del Niagara senza acqua

Sono rimaste nascoste per anni e ora finalmente scoperte dall'americano Russ Glasson un set di immagini storiche che mostrano le cascate del Niagara senza acqua.

Nelle fotografie, scattate nel 1969 dai genitori di Russ Glasson, le famose cascate appaiono completamente prosciugate in seguito alle indagini dell'Army Corps of Engineers che per sei mesi analizzarono il letto delle cascate, compromesso dall'erosione.

Durante i lavori l'acqua fu deviata e il letto vuoto del Niagara fu mostrato ai visitatori tramite una passerella montata a circa venti metri.

Questi lavori rientravano in un piano decennale di salvaguardia poiché  l'erosione delle acque consumava le cascate tra i 60 cm e i 3 m all'anno. Questo fenomeno è stato rallentato mediante la deviazione di notevoli masse d'acqua per la produzione di energia elettrica.

Nel 1929 venne stipulato un accordo fra Stati Uniti e Canada, per la promozione di un piano tendente alla preservazione delle cascate, un successivo trattato del 1950 portò alla regolamentazione della massa d'acqua da inviare alle cascate riducendone di molto il volume e quindi la conseguente erosione.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento

Raccomandate on line