Decolla l'aereo più grande del mondo

Decolla l

Erano le 13.20 del 2 novembre 1947 quando decollò per il suo primo e unico volo l’aereo che ancora oggi conserva il primato della maggiore apertura alare della storia dell’aviazione: ben 97,5 metri, quindi più o meno quanto un campo da calcio.

Si tratta dello Hughes H-4 Hercules, soprannominato “Spruce Goose”, ovvero “l’oca d’abete”, che più di quarant’anni detenne anche una altro primato: fu il più grande aereo mai costruito fino all’avvento dell’Antonov An-225 nel 1988.

Si tratta di un vero e proprio mastodonte dei cieli che fu in grado di stare in aria solo per qualche minuto, percorrendo appena due chilometri e alzandosi a 25 metri di quota, con una velocità che raggiunse solo i 150 km/h.

L’idea originale del progetto, voluto dal miliardario Howard Hughes durante la seconda guerra mondiale, era quella di rendere operativo un idrovolante da trasporto in grado di rifornire di grandi quantità di materiale le truppe in ogni angolo del globo. Ma il fallimento fu evidente, anche se il magnate dell’industria fece in modo che fino alla sua morte, avvenuta nel 1976, il velivolo venisse sottoposto a regolare manutenzione in un hangar appositamente costruito e sorvegliato da guardie armate.

Attualmente, il velivolo è conservato nel museo dell’aviazione di McMinnville nell’Oregon.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento