Carcere di Al Capone

Carcere di Al Capone

Il 17 ottobre 1931 Al Capone viene condannato per evasione fiscale. Nel 1930 era stato dichiarato nemico pubblico numero uno dalla stampa statunitense e dall'FBI che lo aveva inserito nella lista dei criminali pericolosi.

Finalmente, dopo essere stato arrestato dall'agente speciale Eliot Ness, Al Capone venne inviato nel penitenziario di Atlanta, in Georgia, dove condusse una vita migliore rispetto al resto dei carcerati perché disponeva di lussi e privilegi e aveva la possibilità di continuare a governare i suoi interessi anche dalla reclusione.

Ma, nell'agosto 1934, Capone fu trasferito nel nuovo carcere di Alcatraz, dove ricevette un trattamento più duro, e tutti i contatti con l'esterno vennero così interrotti.

Nel 1938 i medici diagnosticarono a Capone una forma di sifilide, contratta in età giovanile, e lo fecero ricoverare nella sezione ospedale di Alcatraz, dove trascorse tutto l'anno.

Infine, nel novembre 1939, Capone tornò in libertà, dopo che la sua condanna era stata ridotta a sei anni e cinque mesi per buona condotta e per crediti di lavoro in carcere

Articolo di: Valentina Rossi



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento