Famiglia Italiana ad Ellis Island

Famiglia Italiana ad Ellis Island

Una famiglia italiana appena scesa dal piroscafo che sbarcava gli emigranti italiani a Ellis Island il 12 giugno 1923.

Nulla, nemmeno la pericolosa traversata oceanica, generava più paura negli emigranti della possibilità di essere respinti a Ellis Island. I nuovi arrivati temevano soprattutto la visita medica che si poteva concludere anche con il respingimento per ragioni di salute.

Il tutto spunto da una forte ondata populista e razzista si riassume nella prima legge sulla sterilizzazione forzata entrò in vigore nel 1907 nell’Indiana. Successivamente, questa prassi fu adottata da altri ventinove stati.

Le leggi imponevano la sterilizzazione alle persone “socialmente inadeguate”: malati di mente, “promiscui”, albini, alcolizzati, talassemici, epilettici, immigrati come irlandesi e italiani, afroamericani e messicani.

A tale scopo inventarono persino l’Iq, l’esame del quoziente di intelligenza che per problemi di lingua o di cultura di base o di stanchezza per un viaggio estenuante in terza classe non veniva superato da molti immigranti. La mancanza di un consenso informato apri fortissimi dibattiti negli anni seguenti, va ricordato che tale prassi era però diffusa anche in Europa.

L'esponente del giornalismo investigativo Edwin Black ha riportato che una delle metodologie che vennero suggerite per sbarazzarsi dei "difetti germinativi e sanguigni" fu l'eutanasia. Un rapporto del Carnegie Institution for Science del 1911 esplorò 18 metodi per rimuovere gli attributi genetici difettosi e l'8° di questi era proprio l'eutanasia attiva, la pratica generalmente suggerita per ottenerla fu quella di costruire camere a gas locali.

L' "Euthanasia Society of America" sarà fondata nel 1938.

Nel suo complesso tuttavia l'eutanasia venne emarginata negli Stati Uniti, motivando invece gli attivisti a trasformare i loro programmi in direzione della segregazione razziale negli Stati Uniti d'America, delle Leggi contro la mescolanza razziale negli Stati Uniti d'America e della sterilizzazione obbligatoria come mezzi per impedire agli inadatti di riprodursi.

La sola California sterilizzò oltre 20 mila persone, un vero record. 

Articolo di: Valentina Rossi



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento