L'eruzione del vulcano in Islanda che bloccò l'Europa

Eruzione del vulcano in Islanda

L’aurora boreale e la colonna di ceneri del vulcano islandese Eyjafjallajokull, il 22 aprile 2010.

Dopo 187 anni, il 20 marzo 2010, si è verificata un’eruzione che ha causato l’evacuazione di circa 600 persone.

Il 15 aprile le ceneri vulcaniche hanno portato alla paralisi degli spazi aerei e di vari aeroporti di Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Norvegia, Belgio, Francia, Germania, Svizzera, Svezia, Polonia, Estonia, Lettonia, Repubblica Ceca, Austria, Ungheria, Romania, Spagna e Italia.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento