Morte di Gauidí

Morte di Gaudí

Il 7 giugno del 1926 Antoni Gaudì, padre fondatore del modernismo catalano, veniva investito dal tram 30 - il primo messo in circolazione nella città di Barcellona – mentre stava camminando nella Gran Via.

Per il suo carattere molto solitario, tanto da vivere in una stanzetta nel cantiere, aveva spesso vestiti trasandati, il suo aspetto dimesso quindi e il fatto che indossava abiti logori, trasse in inganno i soccorritori che pensarono che quell’uomo fosse un povero vagabondo rimasto vittima della disgrazia.

Gaudì fu trasportato subito all’Hospital de la Santa Creu, un ospizio per i mendicanti, e riconosciuto solo il giorno dopo dal cappellano della Sagrada Família.

L’artista morirà il 10 Giugno in seguito alle ferite riportate.

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento