Leoni del Tamigi

Leoni del Tamigi

Se camminate lungo il Victoria Embankment, date un'occhiata al muro accanto al fiume vedrete una fila di teste di grandi leoni in bronzo che fiancheggiano il muraglione. Furono scolpiti da Timothy Butler per il programma di opere di ristrutturazione vittoriana di Sir Joseph Bazalgette nel 1868-70.

La bocca di ogni leone tiene un anello di ormeggio, ma anche a un occhio non esperto si intuisce che sia strana la distanza tra tali anelli e il fiume per poterli usare per ormeggiare. Ci sono poche prove che gli anelli sono stati mai usati.

Si dice che se i leoni bevono l'acqua dal Tamigi, Londra sarà inondata, una famosa filastrocca recita infatti :

" When the lions drink, London will sink. When it’s up to their manes, we’ll go down the drains.”

 "Quando i leoni bevono, Londra affonda. Quando sorpasserà le loro criniere, andremo tutti giù per gli scarichi. "

I leoni lungo il Tamigi nel centro di Londra svolgono infatti un ruolo interessante come sistema di allarme per i londinesi, desiderosi di tenere d'occhio i livelli dell'acqua nel Tamigi.

Se l'acqua supera le criniere dei leoni infatti il sistema fognario andrebbe in tilt poiché si supererebbe la linea limite per far defluire l'acqua nel fiume.

Fino a tempi recenti era eccezionalmente raro vedere il livello del Tamigi abbastanza alto da toccare le teste dei leoni. Dagli anni '80, tuttavia, le maree molto alte sono diventate più comuni e il governo ha creato imponenti opere per salvaguardare Londra.

Articolo di: Pietro Frattini



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento