Che mondo sarebbe senza Nutella?

Nutella

Il primo vasetto di Nutella uscì dalla fabbrica di Alba il 20 aprile del 1964.
Il prodotto ebbe successo istantaneo: nel 1965 uscì in Germania dove riscosse subito un enorme successo e l'anno successivo uscì in Francia.

Oggi la Nutella è la crema spalmabile più diffusa al mondo. I dati riportati nell'ultimo rapporto dell'Ocse dichiarano che sono 350 000 le tonnellate prodotte ogni anno. Inoltre proprio l'Ocse ha definito la crema un prodotto esemplare nell'economia di globalizzazione: le 9 fabbriche sono distribuite in tutti i continenti e gli ingredienti utilizzati provengono da diverse parti del mondo.

Pietro Ferrero possedeva una pasticceria ad Alba, nelle Langhe, area nota per la produzione di nocciole. Nel 1946 vendette il primo lotto, costituito da 300 kg di Pasta Giandujot. Si trattava di una pasta di cioccolato e nocciole venduta in blocchi da taglio.

Nel 1951 nasceva invece la Supercrema, conserva vegetale venduta in grandi barattoli a base di cioccolato Gianduia che contiene pasta di nocciole. Il Gianduia prese piede in Piemonte nel momento in cui le tasse eccessive sull'importazione dei semi di cacao cominciarono a scoraggiare la diffusione del cioccolato convenzionale.

Nel 1963 Michele Ferrero, figlio di Pietro, decise di rinnovare la Supercrema con l'intenzione di commercializzarla in tutta Europa. La composizione venne modificata, così come l'etichetta e il nome: la parola "Nutella" (basata sull'inglese "nut", "nocciola") e il logo vennero registrati verso la fine dello stesso anno, restando immutati fino ad oggi.

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

I vostri commenti

  • Luigi

    16 Agosto 2017

    Pochi mesi dopo nacque tra le donne i primi casi di "ossa grosse"

    Rispondi al commento
  • Stefania

    16 Agosto 2017

    Se ci fossero veri uomini non ci sarebbe bisogno di Nutella!!!!

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento

Raccomandate on line