Origine del Cognome

Cognomi italia

L'utilizzo dei cognomi come forma diffusa di identificazione ha origine nel medioevo.

A seguito della grande crescita demografica avvenuta in Europa tra il X secolo e l'XI secolo, divenne sempre più complicato distinguere un individuo da un altro usando il solo nome personale.

Si rese così necessario identificare tutti gli individui appartenenti alla medesima discendenza con un altro nome che si registrava nelle corporazioni municipali fornendo il nome e la provenienza (Montanaro, Dal Bosco, ecc.) oppure un nomignolo originato da un pregio o difetto fisico (Gobbo, Rosso, Mancino, ecc.), oppure un mestiere (Sella, Ferraro, Marangon, ecc.) oppure l'indicazione del padre e della madre (es. Petrus Leonis equivaleva a Pietro figlio di Leone, che in seguito divenne Pierleone o Pier di Leone).

Si diffuse in tal modo in Europa, proprio verso il XII secolo, il cognome moderno.

Il Concilio di Trento del 1564 sancisce l'obbligo per i parroci di gestire un registro dei battesimi con nome e cognome, al fine di evitare matrimoni tra consanguinei.

Articolo di: Pietro Frattini



I vostri commenti

  • Fulghesu

    16 Agosto 2017

    Vorrei conoscerne l'origine ed eventuale significato...grazie

    Rispondi al commento
  • Ilmemoriale

    16 Agosto 2017

    Non ci occupiamo di questo ma da quello che abbiamo trovato in rete fulghesu sembrerebbe tipico di Laconi (NU) con un ceppo anche ad Assemini (CA), secondo alcuni deriverebbe da modificazioni del termine dialettale burghisu (abitante del borgo).

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento

Raccomandate on line