Vespa, la nascita di un mito

Vespa piaggio

Alle ore 12 presso l'ufficio brevetti di Firenze, viene depositato il progetto dell'ingenier Corradino Ascanio così definito: "motocicletta a complesso razionale di organi ed elementi con telaio combinato, con parafanghi e cofano ricoprenti tutta la parte meccanica."

Era nata la Vespa.

L'origine del nome "Vespa", divenuto in seguito famoso a livello planetario, rimane incerta. Secondo la versione più famosa, esso sarebbe nato da un'esclamazione di Enrico Piaggio che alla vista del prototipo esclamò: «sembra una vespa!», per via del suono del motore e delle forme della carrozzeria che vista dall'alto la rendono somigliante all'insetto, con la parte centrale molto ampia per accogliere il guidatore e dalla “vita” stretta. 

In seguito il termine "Vespa" divenne celebre, tanto da essere conosciuto in tutto il mondo ed essere oggi trattato separatamente dal resto dei marchi appartenenti al gruppo Piaggio.

Articolo di: Pietro Frattini



Personaggi citati nell'articolo

Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento